Tre Chef per Marco d’Oggiono

IN CIBO VERITAS: IO CI CREDO!

Ristorexpo mi piace sempre tanto, quest’anno in cibo veritas lo sostengo pienamente. Andare alla verità di cosa mangiamo, capire esattamente, intrufolarsi nei meccanismi, farsi delle domande. Ogni anno ho una riflessione su questa fiera e penso faccia parte delle manifestazioni da rivedere, un po’ da rimodellare, riformulare. La potenzialità enorme e il savoir faire dello staff direttore presidente si sta facendo sentire e mi sembra stiano prendendo una direzione un po’ più aperta anche se non essendo a Milano ci si riduce sempre un po’ alla provincialità se penso alle altre manifestazioni che nello stesso periodo portano a un confronto obbligatorio. Piena di appuntamenti, un via vai di Chef e di giornalisti, di giovani food blogger, di ristoratori, di curiosi, di casalinghe, tanta “gente comune”, quanto mi piace! … ci sono veramente tutti. Quest’anno sono stata dinamica e fortunata insieme a Marco d’Oggiono ad organizzare la sfilata di Chef per Agnese e Dionigi – orgogliosi del loro stand pieno di appassionati e tre personalità che ci hanno letteralmente sedotti. Non potevamo non iniziare con Ambra – domenica 16 – che li segue da molto tempo ormai: bella e solare con la sua divisa nera, prepara dei finger food di stagione:

MILLERIGHE DI BARBABIETOLA E SEDANO RAPA, JULIENNE DI BRESAOLA “LA DOLCE CHIANINA” E POLVERE DI ARACHIDI

IMG_3616

BISCOTTO ALLO ZAFFERANO, MORBIDO DI MELA E CAPRINO, COLLINETTA

IMG_3618

Il suo fuori programma: SFERA DI BUROEULA SU MAIONESE LIQUIDA DI PARMIGIANO, CIME DI RAPA ALL’AGRO E PROFUMO DI ARANCIO.

IMG_3605

IMG_3681

Lunedì 17 è la volta di Giancarlo Morelli, patron, lo Chef, l’incantatore, l’istrionico, il simpatico. Con lui capiamo perchè il risotto lo ha fatto conoscere in tutto il mondo: ci crede tantissimo. Parla del Carpaccio Celtico, la carne di chianina cruda leggermente affumicata e si inventa un riso. Il brodo con le erbe di montagna è esattamente il punto del carpaccio affumicato, il sentore di bosco, la simbiosi con la natura. Il gelato al caprino morbido è bello sul piatto oltre che buono.

RISO SELEZIONE CARNAROLI MANTECATO CON BRODO ALLE ERBE DI MONTAGNA, CARPACCIO CELTICO E GELATO AL CAPRINO

IMG_3696 IMG_3697 IMG_3714

Martedì 18 un ragazzo che ho conosciuto da poco, Luca Mozzanica, Chef al Ristorante dell’Hotel Griso di Lecco. Erede della sapienza di Claudio Prandi ha una bella mano e mi sembra di intravedere la persona che è nel posto giusto al momento giusto. A lui affidano la Collinetta, uno tra i prodotti più golosi. Si inventa una crema di patate e collinetta con chicchi di caffè che chiama cappuccio, forse proprio perchè sprigiona un’aroma talmente intenso, bellissima l’idea!

CAPPUCCIO DI COLLINETTA AL PROFUMO DI CAFFE’

IMG_3739

IMG_3742

Ristorexpo l’anno prossimo regalaci un bel movimento, tanta curiosità, produttori di qualità, perchè non una suddivisione in regioni? I consorzi, degli show cooking a ruota. Noi lecchesi abbiamo voglia e bisogno di essere raffinati e al passo con le tendenze della ristorazione che non smettono di incuriosire mai!

Un grazie a chi mi ha letto. Buona domenica.

Gio

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in All around | Eventi e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...