Breakfast is ready!

Una domenica cosi produttiva non mi capitava da un po’, ieri mi sono addormentata distrutta, finalmente direi. Reduce dagli insegnamenti della mia coinquilina americana di qualche anno fa mi ero ripromessa che dovevo provarli i muffins, e con loro anche il pane ebreo con uvetta e cioccolato, spolverato di cannella e zucchero, qualcosa di meraviglioso e che profuma di un multietnico speciale. Sono partita dalla base, con la goccia di cioccolato grossa che quando ti capita in bocca e’ un’estasi. Le versioni che faceva Michelle però, con banana, mirtilli, …erano ancora più fantastiche: per ora non mi sento ancora di disonorare gli USA.

Prendere 190 g di burro morbidissimo che avete lasciato fuori dal frigo e sbatterlo con 200 g di zucchero in un contenitore abbastanza capiente per non rischiare lo spargimento di grassi una volta accese le fruste. Sinceramente potevo usare la frusta a mano dall’inizio che era molto meglio. Aggiungere tre uova, una per volta e girare girare. Aggiungere anche il latte tiepido – 200 ml – e un composto che avete creato in una ciotolina fatto con 400 g di farina, mezzo cucchiaino di bicarbonato, 16 grammi di lievito chimico (una bustina degli angeli) e una bustina di vanillina (che io non ho messo) e il famosissimo, indispensabile, principale protagonista pizzico di sale. A me il pizzico di sale, angoscia. Va beh.
Unire piano piano, come prima, sempre frustando fino a che tutto e’ liscio e senza grumi. Prendete una tavoletta di Lindt fondente almeno 70% e spezzettatela formando delle gocce artigianali perche quelle “a goccia”, appunto, sono troppo finte.

Infornare per 20 minuti ventilati a 180 gradi. Quando suona il timer spegnere il forno, aprire un pochino lo sportello e lasciare per 5 minuti.

Ho fatto il grande errore di farli assaggiare ai miei colleghi e dopo frusta automatica, frusta manuale, spatola di legno, cucchiaio di legno, coltelli, cucchiaini, 2 ciotole, taglieri, burro ovunque sui muri (era la prima volta che li facevo e anche la prima volta che usavo la frusta meccanica e anche l’ultima???) (insomma cucina uno schifo) …….mi dicono: Gio manca un po’ di burro e zucchero!!!!!

Certo son rimasti sui muri! Mi dico che loro hanno la deformazione professionale e credo che siano i primi muffins più buoni che io potessi fare 😉

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza senso e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...