Ragionier Ugo

La mia storia di ricerca del cinema – mi rendo conto – sta riempiendo i momenti buchi. Dico davvero. Voglio sapere tutto. Per esempio ora ho deciso che voglio imparare chi è Fantozzi. Io credo che tutti, da buoni italiani, lo dovrebbero fare. Sai quando cresci hai il mito di questo personaggio sfigato, e non capisci perchè?

Fantozzi siamo tutti. Tutti gli uomini prima o poi nelle giornate o nell’ arco della vita si ritrovano a recitare la parte dei mediocri, che non vedono l’ora di uscire alle 5.30 dall’ufficio, che ammiccano con la segretaria, conducono una vita di coppia talvolta piatta e insoddisfacente e si devono prostrare a chi ha il comando dalla sua.

Ho visto proprio ieri un’intervista fatta a Paolo Villaggio qualche mese fa e credo sia una persona di uno spessore incredibile,talvolta esagerato e affamato di attenzioni, ma non si può dire che sia brutto dargliele.

Per chi come me volesse capirne di più ecco un riassunto della storia del personaggio:

  • Esordisce nel 1968 a Quelli della Domenica
  • Primo film 1975 – Fantozzi
  • Il secondo tragico Fantozzi
  • Fantozzi contro tutti
  • Fantozzi subisce ancora
  • Superfantozzi
  • Fantozzi va in pensione
  • Fantozzi alla riscossa
  • Fantozzi in paradiso
  • Fantozzi – Il Ritorno
  • Fantozzi 2000 – La Clonazione

Perchè è tragico – per la sua sottomissione al potere, il suo stato sociale, per l’esternazione di volgarità come il rutto che lo rendono comico, per la totale assenza di reazione di fronte al destino. L’ uso fisico del suo corpo è esasperato ed è soggetto a umiliazioni quotidianamente.

Personaggi fondamentali:

Pina, la moglie – Milena Vukotic prima e Liù Bosisio poi

Mariangela Fantozzi, la figlia – Plinio Fernando

Ragionier Filini, collega di Fanotozzi – Gigi Reder

Signorina Silvani, la segretaria – Anna Mazzamauro

Insomma a me Fantozzi mi piace.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Arte in movimento, Mi spiego l'arte, Persone e Personaggi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...